facebookgoogle +twitterbloggertwitter
Log In

Accedi

Hai dimenticato la password?

Carrello Subtotale: € 0,00

Grazia Deledda - Canne al vento

Recensisci per primo questo prodotto

Disponibilità: In magazzino

€ 0,99

Breve descrizione

Formato epub


“Siamo canne, e la sorte è il vento!”


Per saperne di più... leggete in basso la quarta di copertina

Clicca sull'immagine principale per ingrandire e spostarsi

* Campi obbligatori

€ 0,99

Canne al vento, pubblicato nel 1913 prima a puntate su “L’illustrazione italiana” e poi in volume, narra la storia di una nobile famiglia sarda andata in rovina che, vinta o soggiogata dal destino e dalla decadenza, intreccia le vite dei suoi componenti nel susseguirsi di vicende d’amore, odio, dolore, morte. Quattro sorelle nell’aspra Sardegna battuta dal vento, il cui stato d’animo è intimamente legato alla terra, ai luoghi di un mondo primitivo, sono le protagoniste del romanzo più intenso della Deledda, il cui stile sfugge a catalogazioni e non si lega nell’appartenenza a una corrente letteraria ben definita. Famosa la frase pronunciata da Efix, il devoto servo della famiglia: “Siamo canne, e la sorte è il vento!”, un pensiero che racchiude il sentimento malinconico dell’impotenza di fronte al destino, un destino che non ha un senso e non risponde a un perché.




Maria Grazia Cosma Deledda nasce a Nuoro il 27 settembre 1871. Celebre scrittrice e traduttrice, vince il Premio Nobel per la letteratura nel 1926. Autrice prolifica, è caratterizzata da una narrativa e da una poetica inevitabilmente collegate alla cultura e alla tradizione sarda. Tra le opere principali menzioniamo Cenere (1904), Canne al vento (1913). Diverse le riduzioni cinematografiche e televisive basate sulla sua produzione. Muore a Roma il 15 agosto 1936.

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Grazia Deledda - Canne al vento

Informazioni Aggiuntive

Autore Grazia Deledda
Tipologia Narrativa
Genere Romanzo
Isbn 9788898369546
N. Pagine No
Formato Epub
Protezione Social drm
Lingua Italiano

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa apostrofi singoli (') per frasi.