Metastasio e l’ethos del Melodramma

2,99

Disponibile

Il presente saggio intitolato Metastasio e l’ethos del Melodramma, rielaborazione della tesi universitaria dell’autore, parte analizzando le origini del teatro lirico per arrivare in breve a descrivere lo stato di decadenza in cui il genere versava alla fine del Seicento. Quindi viene affrontato il tema centrale ossia la riforma metastasiana grazie alla quale il teatro in musica si riafferma come testo poetico, ma ancor più come mezzo di convincimento politico in cui ogni aspetto è subordinato a un preciso disegno ideologico. A seguire viene affrontato il tema della committenza e infine sono spiegati i diversi accorgimenti adottati a fini politici dal Metastasio nei propri drammi. Un libro, dunque, prezioso e supportato da una ricca documentazione. Completa il testo un’appendice con l’elenco delle composizioni teatrali su libretto metastasiano.

Disponibile anche in formato cartaceo presso gli store e le librerie

Autore:Vittorio Bertolini
Categorie: , , , Tag:

Il presente saggio intitolato Metastasio e l’ethos del Melodramma, rielaborazione della tesi universitaria dell’autore, parte analizzando le origini del teatro lirico per arrivare in breve a descrivere lo stato di decadenza in cui il genere versava alla fine del Seicento. Quindi viene affrontato il tema centrale ossia la riforma metastasiana grazie alla quale il teatro in musica si riafferma come testo poetico, ma ancor più come mezzo di convincimento politico in cui ogni aspetto è subordinato a un preciso disegno ideologico. A seguire viene affrontato il tema della committenza e infine sono spiegati i diversi accorgimenti adottati a fini politici dal Metastasio nei propri drammi. Un libro, dunque, prezioso e supportato da una ricca documentazione. Completa il testo un’appendice con l’elenco delle composizioni teatrali su libretto metastasiano.

Vittorio Bertolini, nato a Rovereto, è docente titolare di storia e filosofia presso il liceo A. Rosmini di Rovereto. Laureato in Storia Moderna; si è poi dedicato allo studio delle Lingue e Letterature Straniere presso l’università di Trento. È autore di saggi, drammi, racconti oltre a più di 2500 liriche, alcune delle quali in francese, spagnolo, inglese, portoghese, latino e giapponese, molte delle quali premiate in concorsi letterari nazionali e internazionali e pubblicate in raccolte sia individuali che antologiche. Ha studiato pianoforte e clavicembalo e svolge attività di compositore e musicologo. È stato membro dal 1998 al 2003 del comitato scientifico del Centro Internazionale di Studi Mozartiani di Milano, è componente del Comitato Scientifico dell’Associazione Mozart Italia di Milano e membro fondatore dell’Accademia Rosminiana “Società Degli Amici” di Rovereto. Ha curato per Liber Liber la revisione di numerose opere metastasiane, goldoniane e di diversi altri autori del passato. Con Infilaindiana Edizioni ha già pubblicato la raccolta di liriche Anoressia.